Cisco ACI: ridurre la complessità delle infrastrutture e velocizzare i deploy, oggi si può

Quando in azienda si palesa la necessità di implementare una nuova applicazione, con conseguente implementazione, configurazione, test e messa in sicurezza sui data center, sappiamo bene quanto siano necessari giorni prima del deployment: gli amministratori della rete, dei servizi cloud, gli esperti di sicurezza informatica e gli amministratori dell’applicazione stessa devono interagire tra loro, e spesso focalizzano la loro attenzione sull’infrastruttura fisica necessaria piuttosto che sul vero obiettivo, ovvero l’applicazione.

Oltre all’aumentare delle possibilità di errori, dovuti al molteplice scambio di informazioni necessario tra le diverse figure dell’IT, i tempi sono spesso molto dilatati: quando in azienda ci si rende conto della necessità di una nuova applicazione, spesso i minuti sono contati ed è necessario implementarla quanto prima per non perdere potenziali revenue o business continuity.

Cisco Application Centric Infrastructure sposta l’attenzione dall’infrastruttura alle applicazioni

Cisco ACI è un’architettura ad automazione centralizzata, che utilizza profili delle applicazioni basate sulle policy, create dagli specialisti dei diversi ambienti IT. La vera innovazione è l’utilizzo di un unico sistema centrale di definizione delle policyCisco Application Policy Infrastructure Controller (APIC) – condiviso da tutti gli amministratori dell’IT (cloud, sicurezza, network e gli specialisti delle specifiche applicazioni). In questo modo il team IT non opererà a comparti stagni con il rischio di aumentare le possibilità d’errore, i tempi d’implementazione e l’efficenza del sistema, e il deployment potrà essere automatizzato.

ACI si compone infatti di una componente hardware e software, in grado di rivoluzionare il tuo data center con un livello di sinergia sino ad ora sconosciuto.

ACI è integrabile ed espandibile

Cisco ha sviluppato questo innovativo sistema con l’obiettivo di rendere possibile, stabile e affidabile l’integrazione con le diverse applicazioni, semplificando il livello di complessità dei data center, spostando in un’unica infrastruttura il centro di calcolo aziendale per le applicazioni, ma perfettamente orchestrato e monitorato attraverso le policy definite dall’IT.

Quali sono i vantaggi immediati?

Le conseguenze di un’innovatrice rivoluzione come questa sono:

  • Una riduzione dei costi di mantenimento nel medio lungo termine dell’intera infrastruttura, che segue un nuovo paradigma di ottimizzazione piuttosto che di aumento di complessità dell’infrastruttura.
  • I tempi di implementazione delle nuove applicazioni passano da giorni a minuti, davvero minuti.
  • Possibilità di integrarsi con tutte le applicazioni ospitate per funzionalità di monitoring avanzate e pro-attive, affinché l’IT possa rendersi conto di eventuali problemi prima che essi diventino critici per la business continuity. I DevOps potranno finalmente avere i giusti strumenti per garantire la piena efficienza dei sistemi.
  • Scalabilità e multi-tenancy dell’hardware garantiti.

Siamo certi di averti incuriosito, il 2017 non poteva iniziare con una novità più positiva. Per chiarimenti, o per una valutazione della tua infrastruttura attuale e dei vantaggi che avresti passando a Cisco ACI, contatta subito un esperto.

  • maticmind
  • 8 gennaio 2017