Come fronteggiare e proteggersi dai cyber-attacchi

Cisco, da sempre fortemente attiva sulle tematiche di cybersecurity, propone soluzioni hardware e servizi d’avanguardia per permettere alle aziende di poter gestire al meglio gli attacchi, anche grazie a tecnologie come il machine learning. All’interno del loro Security Report annuale però, Cisco specifica una serie di buone pratiche finalizzate a rendere la vita davvero difficile ai malware e ai malintenzionati.Innanzitutto, Cisco consiglia di adottare infrastrutture di rete completamente integrate, multi-livello e con un numero di vendor diversi il più limitato possibile. Adottare soluzioni hardware e servizi diversi tra loro su più livelli, aumenta esponenzialmente la difficoltà di monitoraggiogestione e configurazione dell’infrastruttura da parte del security team aziendale, senza contare le difficoltà di integrazione che spesso portano i security team a non adottare policy completamente sicure e complete, sia per impossibilità di integrazione o semplicemente per un alto livello di complessità. Soluzioni come Cisco Meraki, annullano il problema relativo alla configurazione di ogni singolo device di rete, fornendo un unico pannello di controllo in cloud per tutti di dispositivi di rete per tutte le sedi operative dell’azienda.Fondamentale è infatti, secondo Cisco, un monitoring attento e un sistema di alert efficace e ben configurato: ogni anomalia o segnale “dubbio” deve essere correttamente interpretato per permettere interventi tempestivi e preventivi.Infine, le persone all’interno dell’azienda devono essere adeguatamente formate. Un attacco come quello compiuto infettando CCleaner (vittima di una injection di backdoor che ha infettato milioni di computer in poche ore), si sarebbe potuto evitare se le persone non avessero ignorato la notifica del software di cloud security, forti della fiducia nutrita verso il software. Tutto il personale che accede ai computer e alla rete, deve essere messo all’erta e dev’essere messo nelle condizioni di chiedere l’intervento del security team per ogni comportamento anomalo o che esuli dalle procedure quotidiane.

Maticmind, per un progetto di sicurezza informatica completo

A seguito dell’acquisizione di Business-E, leader nel settore della sicurezza informatica, Maticmind è diventato un partner tecnologico davvero completo, in grado di supportare la tua azienda in tutte le fasi di un progetto di security, con i professionisti, le competenze e le tecnologie necessarie.

Puoi scaricare gratuitamente il Cisco Midyear Security Report 2018 compilando il form a fianco.