Dell EMC Unity™: soluzione definitiva per lo storage del data center aziendale

Dopo la fusione, Dell EMC ha lavorato assiduamente alle sue nuove soluzioni, unendo i punti di forza e i risultati ottenuti in R&D da Dell ed EMC. Uno di questi risultati è Unity™, la soluzione ideale per lo storage dati nei data center: semplice da configurare e gestire, prestazioni di altissimo livello e a basso TCO. Come sempre, nel proporti una soluzione, vogliamo innanzitutto dimostrarti che le caratteristiche tecniche e la perfetta integrazione tra hardware e software rendono davvero Unity la soluzione definitiva per lo storage dei dati aziendali. Ecco di seguito i punti chiave che la rendono così innovativa e future-proof.

Semplicità dell’intero ciclo di vita

La prima configurazione di rack, stack e della prima virtual machine richiedono meno di 15 minuti, poiché Dell EMC ha lavorato sodo per creare un’integrazione avanzata tra hardware e software, che lavorano in completa simbiosi ottimizzando i processi di inizializzazione. Inoltre, una volta completata la messa in opera, la gestione quotidiana del sistema si concretizza attraverso l’interfaccia UI Unisphere (completamente sviluappata in HTML5) e il supporto è garantito con il Proactive Assist ed il sistema di monitoring proattivo CloudIQ, di cui parleremo più in basso.

Progettato per la tecnologia flash

La tecnologia flash è matura in termini di affidabilità, e giorno dopo giorno continua a mietere record in termini di prestazioni che fanno impallidire i vecchi data center basati sui dischi fissi. Infatti:

  • Unity supporta unità fino a 15,36TB, ed è possibile prevedere fino a 80 unità in enclosure 3U;
  • L’utilizzo di drive ad alta densità e del sistema di compressione in linea integrato (block e file) permettono fino a 500TB di storage totale per rack unit.
  • Unity supporta l’aggiunta di una o più unità alla volta, con tempi di ricostruzione più rapidi per i pool.

Forte efficienza dei workload

Le prestazioni di elaborazione dati sono davvero da capogiro: per creare un sistema che fosse completamente future-proof, Dell EMC ha investito tanto sulla potenza di calcolo quanto sulla scalabilità della soluzione. Parliamo dei numeri, per andare al sodo:

  • Capacità effettiva con la riduzione dei dati: fino a 25PBe;
  • Scalabilità fino a 1000 unità parallele;
  • Prestazioni di elaborazione dati: fino a 440.000 IOPS, raggiunti grazie al doppio della memoria e il 40% di core in più rispetto ai sistemi di generazione precedente;
  • Velocità di ripristino dati: il ripristino di una macchina virtuale VMware è velocizzato fino a 30 volte rispetto alla generazione precedente;
  • Il file system, usando la compressione, supporta una dimensione fino a 256TB;
  • Unity supporta iCDM, integrato con AppSync, che garantiscono assoluta velocità e affidabilità per snapshot e thin clone.

Tiering e archiviazione con i vantaggi della convenienza del cloud

Oltre alla forza bruta di elaborazione e alle incredibili possibilità di scalare la soluzione, Unity lavora in perfetta armonia con il cloud, traendone i naturali vantaggi per ottimizzare il TCO e garantire una completa HA. Nello specifico, ecco come Unity si interfaccia con esso:

  • File tiering e archiviazione dei block: Unity in maniera totalmente automatizzata, può trasferire i dati di block e i file inattivi sul cloud, recuperando capacità di storage primario. La soluzione di Dell EMC è già compatibile con cloud pubblici (Virtustream, Microsoft Azure e Amazon S3), ma è anche possibile prevedere un cloud privato grazie a Dell EMC Elastic Cloud Storage. Lo scambio dati è completamente trasparente e senza interruzioni dell’operatività.
  • Grazie a questa ottimizzazione dei dati, il TCO ne risulta ridotto sia come CAPEX, poiché viene recuperata capacità di storage, sia come OPEX, dato che l’operatore eviterà tutti i tipicamente lunghi (e soggetti ad errori umani) processi manuali.

Storage analytics, basata sul cloud

Come anticipato, tutte le soluzioni Unity integrano CloudIQ: un sistema di monitoraggio in tempo reale che opera un’analisi predittiva sui dati rilevati e fornisce punteggi di integrità proattivi, per permettere eventuali interventi da parte dell’operatore prima che l’infrastruttura perda prestazioni in maniera sensibile all’interno dell’azienda. Questi punteggi rendono semplice e veloce la verifica dello stato delle prestazioni generali del sistema, della sua integrità hardware, della protezione dei dati e della corretta configurazione degli apparati. Sulla base dei dati raccolti inoltre, CloudIQ fornisce best pratice correttive per ottimizzare prestazioni e notificare eventuali rischi, così da garantire (a costo zero) la massima sicurezza di accesso continuo ai dati.

Prova gratuitamente l’interfaccia UI Unisphere grazie al simulatore Dell EMC

Grazie ai vantaggi chiave sopra esposti, l’efficienza generale dello storage aumenta del 75% per prestazioni e costi, per questo Unity rappresenta la scelta giusta per le aziende che guardano al futuro.

Dell EMC, così come noi di Maticmind, ne è così convinta che ha sviluppato un simulatore per darti la possibilità di provare il pannello di controllo di Unity e “toccare con mouse” la semplicità e le potenzialità di questa innovativa e prestante soluzione per lo storage. Scarica subito il simulatore, oppure contattaci se preferisci parlare con uno dei nostri esperti Dell EMC.

  • maticmind
  • 26 giugno 2017