Il system integrator IT nel mercato italiano: una sfida verso la competitività

Nel campo della scelta di soluzioni IT per aziende gli utenti ICT richiedono sempre più la presenta di un IT system integrator capace di analizzare e tradurre le loro esigenze in nuove scelte tecnologiche, consapevoli dal punto di vista economico e capaci di portare una spinta quasi immediata al business.

Per questo motivo è indispensabile che i vendors pongano in un’ottica di partnership nei confronti degli IT system integrators. D’altra parte questi ultimi necessitano di una sempre maggiore formazione tecnologica sui prodotti disponibili sul mercato, senza la quale difficilmente sarebbero in grado di operare in modo consapevole.

Vogliamo quindi rispondere ad alcune domande per aiutarvi nella scelta della soluzione IT migliore per Voi:

  • In che modo avviene e quali vantaggi porta la partnership tra vendor e system integrator IT?
  • Quali sono le sfide che gli IT system integrators del mercato italiano devono vincere per essere competitivi?
  • Quali sono i risultati richiesti quando un’azienda sceglie di investire in soluzioni IT?
  • In che modo quindi il system integrator IT deve affrontare le sfide richieste dal mercato?

In che modo avviene e quali vantaggi porta la partnership tra vendor e system integrator IT?

Solitamente è l’IT system integrator a rivolgersi al vendor per conoscere le soluzioni IT proposte e vagliarne la validità caso per caso.

Per questo il vendor deve avere la capacità di fidelizzarlo mediante la fornitura di prodotti efficaci e ben studiati, lasciando a lui la libertà di utilizzarli nei singoli scenari. In questo modo in realtà la scelta sarà reciproca in quanto verranno richieste e prodotte solo le tecnologie realmente performanti dal punto di vista del cliente.

Il system integrator IT infatti non potrebbe crescere senza la referenza positiva dei clienti e il vendor non potrebbe tenere in vita licenze di un prodotto non gradito.

Quali sono le sfide che gli IT system integrators del mercato italiano devono vincere per essere competitivi?

Nella situazione attuale gli “integratori di sistema” devono far percepire sempre di più il loro valore ai propri clienti, valori che vengono colti solo al raggiungimento di obiettivi tangibili.

Quali sono i risultati richiesti quando un’azienda sceglie di investire in soluzioni IT?

  • “Centrare” la scelta del prodotto. Molte aziende hanno dovuto ridurre il budget ICT disponibile, per questo motivo si deve puntare su un’offerta di prodotti sempre più efficienti, in grado di centrare i bisogni dei clienti senza appesantire il sistema, ma supportando la crescita aziendale fissando gli obiettivi di business step by step.
  • Ottimizzare il ritorno degli investimenti. Oggi spesso anche un ritorno di business di tre anni è considerato inaccettabile in quanto il cliente pretenderebbe un ROI immediato. Pertanto è imprescindibile dedicare attenzione ai servizi IT proposti collaborando col proprio cliente a piccoli passi, visto che spesso non è possibile ipotizzare piani di sviluppo a lungo termine.
  • Proporre soluzioni IT che consentano un rinnovamento graduale e infrastrutture tecnologiche facilmente comprensibili dal cliente.

In che modo quindi il system integrator IT deve affrontare le sfide richieste dal mercato?

  • Vedere le innumerevoli novità del mercato come potenziali opportunità per l’innovazione. Anche se l’introduzione continua di nuovi prodotti può diventare stressante in quanto necessita di sempre nuovi approfondimenti sui prodotti, questa è in realtà un opportunità essenziale per competere con tanti potenziali mercati ancora da esplorare.
  • Investire nella ricerca e nelle certificazioni. Nonostante sia dispendioso in termini economici e temporali, investire nella formazione è il modo migliore per acquisire capacità consulenziali maggiori, migliorare in modo deciso il business e tentare di affrontare con più serenità e in modo solido il mercato italiano, con i suoi tagli, la sua non pianificazione, e spesso, purtroppo, i suoi ritardi nei pagamenti che mettono a dura prova anche i professionisti più seri.

  • maticmind
  • 21 ottobre 2015