Report annuale sulla sicurezza: Cisco 2016

I professionisti della sicurezza devono ridefinire le proprie strategie di difesa.

Sia gli autori degli attacchi che gli addetti alla sicurezza stanno sviluppando tecnologie e tattiche sempre più sofisticate. Da parte loro, gli hacker creano potenti infrastrutture back-end per supportare le proprie campagne. I criminali informatici stanno affinando le proprie tecniche per estorcere denaro alle vittime e per sottrarre dati e proprietà intellettuali senza essere scoperti. Il report annuale di Cisco sulla sicurezza 2016 comprende ricerche, analisi e opinioni di Cisco Security Research ed evidenzia le sfide affrontate dai professionisti della sicurezza per rilevare e bloccare gli hacker che oggi vantano un ricco arsenale di strumenti che si espande continuamente. Il report include anche una ricerca condotta da esperti esterni, come Level 3 Threat Research Labs, per aiutare a comprendere meglio le attuali tendenze nel campo delle minacce.

Esaminiamo in modo dettagliato i dati riportati dai ricercatori Cisco per illustrare le modifiche nel tempo, chiarire i significati di tali dati e spiegare come i professionisti della sicurezza dovrebbero reagire alle minacce. In questo e-book/report presentiamo i seguenti argomenti:

  • INTELLIGENCE SULLE MINACCE
  • ANALISI DEL SETTORE
  • STUDIO COMPARATIVO DELLE INFRASTRUTTURE DI SICUREZZA
  • UNO SGUARDO AL FUTURO

sicurezza-informatica

INTELLIGENCE SULLE MINACCE

In questa sezione vengono esaminate alcune delle principali tendenze della sicurezza informatica individuate dai ricercatori, nonché gli aggiornamenti sui vettori e i metodi di attacco nel Web e le vulnerabilità. La sezione include inoltre un’analisi più ampia delle minacce emergenti, quali ad esempio il ransomware. Per esaminare le tendenze emerse nel 2015, Cisco Security Research ha utilizzato un set di dati telemetrici a livello mondiale.

ANALISI DEL SETTORE

Questa sezione esamina le tendenze nell’ambito della sicurezza che interessano le aziende, tra cui l’utilizzo sempre più diffuso della crittografia e i rischi potenziali che comporta. Analizziamo i punti deboli dei metodi utilizzati dalle piccole e medie imprese (PMI) per proteggere le proprie reti. Presentiamo inoltre una ricerca sulle aziende che si affidano a software obsoleto, non supportato o alla fine del ciclo di vita per il funzionamento dell’infrastruttura IT.

STUDIO COMPARATIVO DELLE INFRASTRUTTURE DI SICUREZZA

Questa sezione analizza i risultati del secondo studio comparativo delle infrastrutture di sicurezza condotto da Cisco. Lo studio si basa sulle opinioni dei professionisti della sicurezza in relazione all’infrastruttura di sicurezza delle aziende in cui operano. Dal confronto dei risultati del sondaggio 2015 con quelli del 2014, Cisco ha rilevato che i CISO (Chief Information Security Officer) e i manager delle operazioni di sicurezza (SecOps) sono meno fiduciosi di poter contare su un’infrastruttura di sicurezza all’avanguardia e di essere in grado di contrastare gli attacchi. Il sondaggio tuttavia indica anche che le aziende stanno aumentando le iniziative di formazione e altri processi di sicurezza per proteggere le proprie reti. I risultati dello studio vengono presentati in esclusiva nel Report annuale di Cisco sulla sicurezza 2016.

UNO SGUARDO AL FUTURO

Questa sezione analizza le conseguenze del panorama geopolitico per la sicurezza. Presentiamo i risultati di due studi effettuati da Cisco. Il primo prende in esame le priorità dei dirigenti riguardo alla sicurezza informatica, il secondo tratta le opinioni dei responsabili delle decisioni IT sui rischi per la sicurezza e l’affidabilità. Inoltre forniamo un aggiornamento sui progressi compiuti da Cisco nel ridurre i tempi di rilevamento e sottolineiamo l’importanza di adottare un’architettura integrata per contrastare le minacce in modo efficace.

  • maticmind
  • 6 aprile 2016